create your own website

ALOS BLOCCO

Biomateriali di sintesi in blocchi modellabili

La modellabilità nell’utilizzo, la certezza del risultato ad un costo contenuto,
sono la soluzione vincente.

• Riassorbibile al 100%

• Biocompatibile

• Osteoconduttivo

• Leggermente radiopaco

• Totalmente sintetico, non contiene sostanze di origine biologica

• Indicato per innesti e rimodellamenti ossei

Alos Blocco

Un copolimero a base di acido polilattico e poliglicolico come mantenitore di spazio (funzione meccanica), biocompatibile e riassorbibile, garantisce la permeabilità al sangue e la stabilizzazione del coagulo ematico. Il copolimero viene sostituito progressivamente dalle cellule osteoprogenitrici, fino alla formazione di nuovo tessuto osseo.

Idrossiapatite porosa (non sinterizzata) e polverizzata garantisce una rapida vascolarizzazione, un veloce riassorbimento e sostituzione con osso autologo. Studi di biocompatibilità hanno dimostrato che l’idrossiapatite porosa non induce fenomeni di tossicità o flogistici locali o sistemici.
La microstruttura spugnosa e permeabile di Alos, durante il periodo di riassorbimento, facilita l'avanzata degli osteoni e si comporta da mantenitore di spazio, costituendo l'impalcatura necessaria alle cellule per creare la nuova matrice ossea. La modularità del riassorbimento totale è compresa fra 4 e 8 mesi.

Ideale per grosse lacune ossee. La sua principale caratteristica è legata alla notevole consistenza, a contatto con sangue o fisiologica, tende ad essere più plastico e facile da adattare alla lacuna ossea, tanto da essere modellato con una spatola. A copertura dell’innesto è possibile utilizzare Alos Pasta, in molti casi si evita l’utilizzo di membrane.

Esempio di modellabilità si Alos Blocco

Indicazioni Cliniche

Implantologia

Riempimenti di alveoli in implantologia post estrattiva, piccolo rialzo del seno con la tecnica “sandwich”, fratture a legno verde (split crest), grande rialzo del seno, accrescimento verticale e/o orizzontale di creste ossee utilizzato contestualmente ad Alos Blocco e una griglia in titanio.

Alos Blocco può essere utilizzato come riempitivo in fenestrazioni e/o deiscenze e come membrana a copertura di innesti con osso autologo.


Parodontologia

Riempimento di tasche, forcazioni.

Chirurgia orale

Riempimento di cavità ossee dopo estrazioni, cistectomie, apicectomie.

Caso clinico Dott. Walter Ghinzani

Impianto post estrattivo

Impianto post estrattivo

Alos Blocco in posizione

Alos Blocco modellato

Caso clinico con Istologia
“Univ. di Modena e R. Emilia, Lab. Biomateriali, Resp. D.ssa Antonietta M. Gatti”



“L’analisi istologica mostra chiaramente che la biopsia, colorata con picro-fucsina, presenta strutture osteoniche contenenti osteociti (fig. 1,2 e 2), si tratta di osso neoformato e ben strutturato.
L’analisi in microscopia elettronica a scansione (fig. 3 e 4) conferma che la tasca ossea, che era stata riempita con Alos pasta/blocco, è stata completamente riempita da tessuto osseo neoformato dopo 5 mesi d’impianto.“
“In conclusione si può affermare che l’inserimento di Alos pasta e Alos blocco, stimola la rigenerazione ossea in breve tempo con conseguente formazione di nuovo tessuto mineralizzato che è in grado di colmare la lacuna.”
Univ. di Modena e R. Emilia, Lab. Biomateriali, Resp. d.ssa Antonietta M. Gatti